Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

La biblioteca

Storia

La Biblioteca Comunale di Cislago è stata fondata con delibera di Consiglio Comunale n°16 del 10 Maggio 1974. Nel tempo ha adottato i criteri, le funzioni e gli obiettivi del servizio bibliotecaria degli Enti Locali.

Nel marzo 2018 è stata approvata la Carta dei Servizi della Biblioteca comunale di Cislago (delibera di Giunta comunale n. 39 del 15.03.2018) che contiene le informazioni principali che riguardano la Biblioteca e i suoi servizi.

La sede

La prima sede della Biblioteca è stata nel palazzo comunale, al primo piano.
Nel 1985 è stata trasferita al primo piano di Villa Isacchi, quindi al piano terra, ovviando così all’ostacolo delle barriere architettoniche rappresentato dalla scala interna.
La Villa Isacchi, di impianto settecentesco, fu proprietà di famiglie notabili, i Pagani, i Taverna, quindi degli Isacchi dalla fine del XIX alla metà del XX secolo; è di proprietà comunale dal 1979.
Nella Villa Isacchi si conservano i pregevoli soffitti a cassettoni dipinti e lo scalone in pietra.
La villa ospita anche una sala convegni e spazi pluriuso.
La Biblioteca, nel giugno 2020, è stata trasferita in Via Magenta al n. 106 in uno spazio su 2 piani per una superficie totale di circa mq. 389, di cui mq. 185 al piano terreno e mq. 204 al primo piano.

Gli spazi sono articolati come segue:

Piano terreno:

  • ingresso
  • area bambini
  • postazione informatica
  • area iscrizioni e prestiti
  • area ragazzi
  • ascensore, scala, servizi igienici per disabili;

Primo piano:

  • sala saggistica
  • sala letteratura
  • punto prestito
  • servizi igienici.

Referenti

  • Bibliotecaria: Dott.ssa Stefania Giachino – 0296380722
  • Responsabile Servizio Cultura e Istruzione: Dott.ssa Gloria Paccariè – 0296671069